Io sono Dio

Abbastanza luce per credere… Abbastanza buio per dubitare

AD

Le beatitudini

Author: Nessun commento Share:

Beati gli affamati perché avranno cibo in abbondanza nel regno dei cieli e non ingrasseranno perché nel regno dei cieli si mangia senza ingrassare.

Beati gli obesi allora, perché saranno sempre magri nel regno dei cieli.

Beati i magri sempre e comunque perché sono già magri.

Beati gli ammalati perché saranno curati nell’ospedale del signore nel regno dei cieli e beati i sani perché sono sani anche sulla terra.

Beati i morti perché avranno in dono la vita eterna ma beati i vivi perché ce l’avranno anche loro ma intanto sono ancora vivi.

Beati i malvagi perché non sanno quello che fanno allora saranno perdonati e troveranno la pace nel regno dei cieli e beate le vittime dei malvagi perché neanche loro sanno quello che i malvagi fanno e saranno difesi nella casa del signore anche se la pace forse non la troveranno mai.

Beati i poveri perché saranno ricchi nel regno dei cieli e beati i ricchi perché se sono ricchi qua, figuriamoci nel regno dei cieli.

Beati i deboli perché nel regno dei cieli non vince sempre il più forte e beati i forti perché per ora vincono sui deboli.

Beati gli sfortunati perché non ci sono sfortunati nel regno dei cieli e non ci sono perché non c’è sfortuna e non c’è fortuna nel regno dei cieli… cazzo che sfiga!

Beati i diseredati e i depressi. I perdenti e gli oppressi.

Beati gli sconfitti, i sottomessi, i violentati.

“Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo.” Luca 6.20-23

Allora tacete e sopportate mentre faccio di voi ciò che voglio perché la vostra ricompensa è grande nel cielo… la mia è grande adesso. Nio 1.1-1 Beati tutti perché l’attesa del regno dei cieli produce un mondo di inetti.

Previous Article

Napul’è…ra

Next Article

Sinallagmatico

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *