Io sono Dio

Abbastanza luce per credere… Abbastanza buio per dubitare

AD

Violenza sulle donne – è sciopero generale

Author: Nessun commento Share:
Violenza sulle donne

Che lo sciopero globale dello scorso 8 marzo fosse solo l’ennesimo esempio di quanto la donna abbia piacere a sentirsi discriminata, forse era chiaro a molti. La disperata ricerca di una parità che non potrà mai esserci per ovvie ragioni biologiche e naturali, è soltanto uno dei tanti modi che ancestralmente la donna ha per volersi mettere in evidenza.

L’uomo e la donna non sono uguali, non sono pari, non hanno gli stessi doveri e forse non hanno nemmeno gli stessi diritti.

La donna per diventare mamma aspetta per 5 minuti e lavora per 9 mesi, l’uomo per diventare papà lavora per 5 minuti e aspetta per 9 mesi.

Questo è l’emblema della differenza tra i due sessi. Del resto l’uomo e la donna sono complementari solamente dal punto di vista morfologico. La donna piange guardando Grace Anatomy, l’uomo guardando Rocky II.

La donna ama il suo uomo fino al matrimonio, poi cambia fino a non amarlo più perché l’uomo non cambia nemmeno dopo il matrimonio.

E questo le donne lo sanno. Lo sanno perché, ormai è scientificamente provato, le donne sono un essere vivente più intelligente di molti altri esseri viventi che popolano la terra. Sono più intelligenti del gatto, della scimia, dell’ornitorinco e, ahimé, anche dell’uomo.

Detto ciò, torno a chiedermi il perché di uno sciopero globale il giorno della festa della donna. Come se non tutti aborrissero una violenza su una donna, o l’omicidio di una donna. Il fatto stesso di scioperare per rivendicare il diritto di non essere maltrattata o uccisa, è già esso secondo me indice di “diversità”, come la mela e un martello.

Ci sono violenze sui bambini ogni giorno eppure nessuno sciopera per questo. Ne muore uno ogni 3 secondi eppure nessuno si sogna di scioperare per questo. Ogni anno, 400 mamme abbandonano i propri figli e nessuno organizza uno sciopero a favore di queste vittime.

Io provo un ribrezzo indescrivibile ogni volta che sento di una donna picchiata, maltrattata, violentata o/e uccisa, ma questa storia dello sciopero mi ha fatto davvero sorridere. Io ci vengo anche a scioperare, ma se tu subisci violenze e spesso non le denunci, mi fai anche perdere tempo.

Ci sono donne che subiscono violenze continue senza denunciare mai, allora bisognerebbe lavorare più sull’educazione che sugli scioperi. Una donna se subisce violenze dal proprio compagno più di due volte, è correo del delitto perché se la prima volta può anche essere perdonata, la seconda deve essere l’ultima!

La violenza, in qualsiasi forma essa sia espressa, è il peggior modo di far valere se stessi ed è il miglior modo di dimostrare a tutti quanto si è vigliacchi.

Ora vado a scioperare contro l’utilizzo dei vestiti per gli animali domestici.

Previous Article

Caro Dio

Next Article

Bullismo – Lo Stato ti aiuta

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *