Io sono Dio

Abbastanza luce per credere… Abbastanza buio per dubitare

AD

Ditegli sempre di si

Author: Nessun commento Share:

Sembra un po’ la ancora attuale pubblicità del gratta e vinci… quella che fa “ti piace vincere facile”.

Quelli che entrano in campo in 500 contro 11. Stavolta si scende in campo senza avversari. La situazione mi ricorda una vecchia commedia del grande De Filippo “Ditegli sempre di si” dove il maestro interpreta un malato di mente, il quale, ovviamente, è creduto sano da tutti, ma che combina guai su guai e cerca di convincere il povero sventurato Luigi Strada, che è lui il pazzo asserendo che, se uno ha male ad un braccio, tagliando il braccio si elimina il male. Luigi, ovviamente sanissimo, il male ce l’ha alla testa, a dire del protagonista De Filippo, per cui… tagliare la testa è l’unica soluzione.

Ecco dunque, Matteo Renzi è… si è capito no? Matteo Renzi è il pazzo che tutti credono sano, Eduardo De Filippo (non me ne voglia il genio per avergli paragonato la sua antitesi), e il povero Luca, sono oggi i 10 membri della Commissione Affari Costituzionali (il)legittimamente sostituiti con un taglia e incolla da manuale.

I 10 membri della Commissione, nello specifico Pier Luigi Bersani, Gianni Cuperlo, Rosy Bindi, Andrea Giorgis, Enzo Lattuca, Alfredo D’Attorre, Barbara Pollastrini, Marilena Fabbri, Roberta Agostini e Marco Meloni, si erano ammalati di “dissentismo” e avevano osato e manifestato la volontà di opporsi all’Italicum, uno schifo di legge elettorale in approvazione in commissione in questi giorni. Allora Renzi, che è uno abituato a vincere facile, uno a cui gli si deve dire sempre di si, un po’ come il pazzo della commedia del grande De Filippo.

L’italiano medio non si indigna per questo atto di palese antidemocrazia, degna del più infausto potere autoritario monarchico. L’Italia è piena purtroppo di italiani medi, schiavi di un miraggio ogni volta diverso e ogni volta più bello e sistematicamente ogni volta più lontano e irraggiungibile.

Ormai le pagine della jostra storia sono scritte col colore della merda e non ce ne accorgiamo, anzi, ci sguazziamo nella merda e continuiamo a credere alle balle di chiunque ci racconti la bugia più bella.

4 italiani su 10 sono italiani medi, medissimi, mediocri. Io di medio ho solo due dita… quelle della foto!

Previous Article

Caro papà

Next Article

Viva l’America

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *