Io sono Dio

Abbastanza luce per credere… Abbastanza buio per dubitare

AD

S’i’ fossi ricco

Author: Nessun commento Share:

Ho letto anche io il post di Nichi Vendola. L’ultima vittima di quello che lui chiama linciaggio mediatico.
“Se fossi ricco” dice Nichi. Ecco, è tutto racchiuso in queste tre parole. In queste tre parole c’è tutta l’alienazione dei politici italiani.

“Se fossi ricco”… come se avere una pensione di quasi 6000 euro al mese e una buonuscita di 200mila euro non fosse roba da ricchi.

Ma vuoi che ti si facciano i conti in tasca? Sei stato deputato di questa schifezza di Repubblica per 25 anni e ogni maledetto anno sulle nostre spalle, hai guadagnato 5000 euro al mese di stipendio e 7000 euro netti al mese di rimborsi senza nemmeno presentare uno stralcio di scontrino fiscale. Solo questi fanno circa 10000 euro netti al mese. Aggiungiamo altri 100 euro al mese di rimborsi telefonici e 1850 euro per il cosiddetto “esercizio di mandato” che solo voi sapete che significa. Arriviamo ad altri 25000 euro all’anno il che significa che in 5 legislature, vale a dire 25 anni, fanno circa 3 milioni e seicentomila euro. Se ci aggiungiamo anche i 10 anni da presidente della regione Puglia, a 14000 euro al mese, fa un altro milione e 600000 euro. Totale? Cinquemilioni e duecentomila euro e più.

Ecco dunque, e non sei ricco? Di certo non lo è mia mamma, con 490 euro di pensione al mese e deve comprarsi le aspirine per la pressione mentre in 25 anni non hai speso un centesimo per motivi sanitari.

Mia mamma invece, si paga il parrucchiere, il cellulare, il canone della TV, la bolletta della luce e dell’acqua, l’ICI/IMU, la TASI, la TARI e la minchia fritta che non vi uccide.

Ecco caro Nichi, a me tutto questo mi fa venire un’ulcera perforata gigantesca che dovrò curare a mie spese e spero che tu e tutti quelli che vivono anche sulle mie spalle, moriate presto perché non ritengo giusto dover continuare a pagare i vostri benefit anche dopo aver cessato il vostro mandato.

Ma tu, voi, queste cose non le sapete. Gente come te, è capace di andare in TV a parlare dei nostri problemi senza averne la minima idea.

Una persona che mi sta particolarmente a cuore venerdì prossimo deve fare una risonanza magnetica perché ha un tumore. Dovrà pagare 400 euro caro Nichi. Siate tutti maledetti e possiate soffrire tanto tanto tanto tanto per quel tempo che vi resta da vivere. Vergognati e se hai un po’ d’orgoglio… ucciditi!

Allora caro Nichi, adesso goditi la tua pensione fino a quando l’avrai e spera davvero che l’ondata di onestà costruita da quel comico che tanto critichi, non invada troppa gente altrimenti, caro Nichi, ti toccherà pagarti tutte le risonanze magnetiche che dovrai fare.

Buona pensione Nichi.

Previous Article

Napoli… la più bella città del mondo

Next Article

In amore vince chi fugge

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *