Io sono Dio

Abbastanza luce per credere… Abbastanza buio per dubitare

Ciao Diego

Author: Nessun commento Share:

Penso a Diego. Il mio compagno di stanza a lavoro. Gomito a gomito in ufficio. 40 anni. Martedì va a Bologna a fare il secondo ciclo di chemioterapia per tenere a bada il terzo tumore estirpato al cervello.

Stamattina, mentre mi accompagnava al bar “no grazie, ti accompagno io non prendo nulla” gli chiedo: “come si fa a convivere con una cosa del genere Diego?”, e lui, ridendo di gusto mi dice: “ma non ci pensare Antonio… pensa alla salute”!

Era il 28 settembre dell’anno scorso. Un anno fa. Diego è morto!

Ha vinto il tumore al cervello. Ha vinto la morte. La morte vince sempre. Contro la morte, la vita è la prima a morire. Diego è morto pensando alla salute… come chi non pensa ai veri problemi della vita… tanto c’è di peggio. Lui è morto sorridendo. Lo so!

È morto con la speranza di vivere un giorno in più, ma il suo domani, una bella mattina, il 2 ottobre, ha smesso di arrivare.

Il meccanismo complicato della sua fiducia in Dio, una bella mattina si è inceppato.

Quando gli confessai che non credevo in Dio lui mi rispose che invece la sua fede lo aiutava. Lo aiutava ad andare avanti. A risvegliarsi l’indomani nella speranza che non sarebbe stato l’ultimo domani.

Ma una bella mattina, Dio si è scocciato di dare domani a Diego, ma questo Diego non lo saprà mai. Si è addormentato e non saprà mai che i suoi domani sono terminati.

Non avrei mai voluto conoscere Diego. Non avrei mai voluto conoscerlo per non avere mai lo sconforto che provo ricordandolo accanto alla mia scrivania, a sorridermi quando mi chiedeva spiegazioni sul funzionamento del computer.

Ciao Diego. Spero che Dio esista davvero. Lo spero per te, così adesso saprai il perché un bel giorno ti è stato negato il domani.

Io ti ricorderò sempre per quel tuo “ma non ci pensare Antonio… pensa alla salute!”.

Previous Article

G – come Genova

Next Article

Caro sig. sindaco de Magistris

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.