Io sono Dio

Abbastanza luce per credere… Abbastanza buio per dubitare

La guerra è sempre santa

Author: Nessun commento Share:

Non conosco benissimo la storia, ne tantomeno la storia portoghese ma la curiosità stavolta ha prevalso sulla mia proverbiale pigrizia. Ho scritto nella casellina magica di google il nome “Nuno Alvares Pereira”. Eroico combattente portoghese. Grazie anche alle sue gesta eroiche e non comuni doti militari condusse all’indipendenza il Portogallo. Questo soldato del 14° secolo oggi viene proclamato beato. Si beatifica la guerra. Ora mi chiedo: la chiesa non conosce altri mezzi per elemosinare adepti o il papa, e non ci sarebbe da meravigliarsi, è affetto da grave demenza senile. Ma la mia preoccupazione maggiore è che tra qualche decennio, dopo la loro morte, per molti tanto attesa, rischiano di essere beatificati anche George W. Bush senior e junior, Berlusconi, Mussolini, Saddam Hussein e Osama bin Laden, tutti paladini della propria giustizia. Tutti promotori di guerre. Ognuno per i propri giusti motivi, proprio come quelli che hanno smosso le coscienza di questi eroi del 21° secolo. Allora beati dovrebbero essere anche i numerosi kamikaze palestinesi, esausti per il sopruso sopportato per 50 anni in cui il mondo ha taciuto nei confronti di Israele e ha sempre puntato il dito proprio contro la Palestina. Allora il porgere l’altra guancia non ha più senso. Allora se qualcuno giudica il motivo lecito, l’omicidio è anche premiato con la beatificazione. Allora si stravolgono i valori fondamentali della chiesa. Allora i comandamenti dovrebbero diventare 9. Oppure 11. Al punto 5 dovrebbero aggiungere il punto 5.1 – 5.1 fermo restando il 5° comandamento, uccidi solo se il motivo è giusto, casomai, prima di uccidere, chiama il papa e chiedigli se il motivo è giusto. Ecco un’altra nuova contraddizione della chiesa che sconfessa il profilattico e beatifica un combattente. Non c’è più religione!!!

Previous Article

Sinistra o destra? Io non so cosa fare

Next Article

La parola di Dio

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.